Attività e tour
Transfer aeroporto
Hotel
  1. Fecha de llegada
  2. Fecha de salida
Voli economici

British Museum

Il Museo Britannico (British Museum) è, oltre a uno dei musei più antichi del mondo, uno spazio espositivo che conserva ed espone una delle collezioni di reperti archeologici più grandi e famose a livello internazionale.

British Museum, Londra
British Museum

British Museum, Monumento alle Nereidi
Monumento alle Nereidi nel British Museum

British Museum, mummie
Le famose mummie del British Museum

British Museum, Hall
Atrio principale del British Museum

Attualmente il Museo Britannico riceve più di sei milioni di visitatori all’anno ed è il quinto museo più visitato del mondo.

La collezione

Il museo fu creato nel 1753 e fu aperto definitivamente al pubblico il 15 gennaio 1759. Le origini del British Museum sono unite alle sorti del fisico e collezionista Hans Sloane, il quale desiderava che, dopo la sua morte, la sua collezione composta da più di 80.000 oggetti si conservasse opportunamente. Fra i pezzi della collezione vi sono 40.000 libri e reperti archeologici provenienti da Roma e da altre civiltà antiche (Grecia, Egitto e Medio Oriente).

La prima sede del Museo Britannico fu la Casa Montagu, una mansione del XVI secolo che presto risultò inappropriata per accogliere la collezione, per la sua rapida crescita dovuta agli acquisti del museo e alle donazioni di privati.

Nel 1782 la collezione crebbe notevolmente con pezzi d'origine greca e romana e nel 1801 il museo acquisì, inoltre, una grande quantità d'oggetti egizi, fra cui la Pietra Rosetta (grazie alla quale si sono potuti interpretare i geroglifici egizi). Nel 1823 il re Giorgio IV donò al museo la biblioteca di suo padre e, conseguentemente, lo spazio espositivo iniziò a essere troppo piccolo per accogliere la sua estesa collezione.

Nel 1852 fu terminata la costruzione del nuovo edificio del museo nella sua sede attuale.

Nel 1887, per mancanza di spazio, la collezione di oggetti naturali si trasferì nel Museo di Storia Naturale e nel 1973 la Biblioteca Britannica si distaccò dal museo.

Percorso espositivo

I più di sette milioni di oggetti della collezione sono ordinati secondo il proprio luogo di provenienza. Il museo è così grande che per visitarlo con calma è necessario dedicargli più di un giorno ma, comunque, per vedere i pezzi più importanti basta anche solo una mattinata.

Una delle zone più interessanti è il Grande Atrio situato nel centro del museo, un enorme spazio con una copertura in vetro, dove si trova la sala di lettura della Biblioteca Britannica.

Percorrendo le sue sale s'incontra qualsiasi tipo di oggetto, dalle porcellane cinesi, ai reperti preistorici e medievali, alle monete e medaglie di varie epoche. Le zone del museo che maggiormente attraggono l’attenzione dei visitatori sono la sezione dedicata all’Antico Egitto (la più grande esistente dopo quella del Museo Egizio del Cairo) e quella dell’Antica Grecia.

Uno dei migliori

Il British Museum è uno dei musei più interessanti di Londra, soprattutto per coloro che non amano l'arte e preferiscono visitare spazi espositivi con reperti archeologici e di cultura materiale.

È gratuito e per due giorni a settimana (giovedì e venerdì) chiude più tardi rispetto ad altri musei della città. Visitare questo museo è sicuramente un’ottima scelta per coloro che, in una fredda serata londinese, vogliono immergersi in epoche e luoghi del passato.

Localizzazione

Great Russell Street.

Orario di visita

Tutti i giorni: dalle ore 10:00 alle 17:30. Venerdì fino alle ore 20:30.
Chiuso: 1 gennaio, Venerdì Santo e dal 24 al 26 dicembre.

Prezzo

Ingresso gratuito.

Trasporto

Metro: Holborn, linee Central e Picadilly; Tottenham Court Road, linee Northern e Central.
Autobus: linee 1, 7, 8, 10, 14, 19, 24, 25, 29, 38, 55, 73, 98, 134, 242 e 390.

Mappa

British Museum, mappa di localizzazione

Hotel vicini